5 libri da portare in vacanza

E’ tempo di vacanze per tutti, o quasi; c’è chi parte per lunghi viaggi, chi per brevi, chi aspetta la fine della stagione per le amate e sospirate ferie. Il miglior compagno di viaggio, anche se non si è da soli, è pur sempre un libro, aiuterà a distrarvi ancora di più dalla stressante realtà.

Ecco i 5 libri da portare in vacanza:

  • J. Steinbeck, In viaggio con Charlie“Quando il virus dell’irrequietezza comincia impadronirsi di un uomo caparbio, la vittima deve anzitutto trovare in se stessa una ragione buona e sufficiente per andare. Ciò non è difficile al vagabondo attivo.” Il libro inizia così, l’autore ripercorre il tragitto di trenta anni prima accompagnato dal suo barboncino Charlie confrontando l’America di prima e di oggi avendo come destinatario diretto il cane. Adatto a chi sogna di percorrere la Route 66.
  • E. Guevara, I diari della motocicletta. Se siete tipi avventurosi ecco il libro adatto. Nel 1952 due giovani argentini, Ernesto Guevara, studente di medicina, e Alberto Granado, biochimico, si mettono in viaggio per scoprire la vera America Latina. Chi scrive non è ancora il comandante Che Guevara, ma un ragazzo entusiasta, incline alle avventure picaresche e già infiammato da quella bramosia di vivere e di conoscere che lo accompagnerà in tutta la sua breve esistenza.
  • E. Hemingway, Festa mobileRomanzo rimasto incompiuto per la morte dell’autore, il libro fu pubblicato postumo, nel 1964; l’ultima edizione aggiornata completa la perfetta descrizione della città di Parigi, culla del lavoro e amore di Hemingway. Niente di meglio da leggere se state per visitare la città, se ci siete stati o se desiderate andarci.
  • A. de Botton, L’arte di viaggiare. Per chi ha bisogno di una guida non solo di viaggio ma anche di vita, questo libro fa al caso suo. L’autore ha uno scopo, quello di imparare a viaggiare osservando tutti i giorni della vita. Nel libro scrittori, artisti e filosofi si rivelano grandi compagni di viaggio come guide illustri che hanno il compito di scandire partenze e i ritorni, le grandi aspettative così come le piccole ma cocenti delusioni di cui ciascun viaggio è costellato.
  • K. Salak, Cronaca di una viaggiatrice solitaria nel cuore della Papua Nuova Guinea.
    All’età di diciannove anni Kira Salak, per la prima volta, provò la libertà di viaggiare da sola e trascorse i successivi anni della sua giovinezza girando per il mondo. Fu così che lasciò la sua vita alle spalle – l’università, il lavoro, il fidanzato – per tentare l’impossibile. Il suo sogno era quello di seguire le tracce dell’esploratore britannico Ivan Champion, la prima persona che riuscì ad attraversare l’isola di Papua Nuova Guinea nel 1927. Una prova di vita, una cronaca di un’esperienza unica, una ricca testimonianza per chi vuole intraprendere una simile avventura.

5 libri da portare in vacanza (2)

Cosa preferite mettere in valigia, un libro che avete già sfogliato o uno tutto nuovo da leggere? Nel secondo caso questo elenco può esservi utile, un libro vi condurrà verso nuovi confini da esplorare. Se invece ancora non avete scelto la vostra meta l’elenco può essere usato come fonte di ispirazione.

Buona lettura e Buone Vacanze!

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/fra.jpg[/author_image] [author_info]Francesca Cervelli, 26 anni, Laureata in Storia Contemporanea, Roma. Sogna un mondo migliore mentre prepara dolci, guarda telefilm e legge, sempre, anche le etichette dello shampoo sotto la doccia. “Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso”.[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.