Atac ti sfido: battaglia sull’enterprise di Star Trek

La solita mattina, la solita battaglia di Atac ti sfido, la solita Metro. Un viaggio extra sensoriale sull’Enterprise di Star Trek per sconfiggere i leghisti, ma la battaglia vera è per arrivare a Rebibbia! Buona giornata pendolari!

Atac ti sfido

Il sonno e arduo da spegnere la mattina soprattutto se trovi posto a sedere. Dopo Termini mi siedo e comincio a sonnecchiare e chiudendo gli occhi mi ritrovo sulla enterprise di Star Trek. Stiamo combattendo i leghisti su qualche galassia lontana e la nostra nave viene abbattuta dai trattori spaziali fabbricati a mano in Veneto dai fedelissimi dell’idiomatteo . Sento un frastuono incredibile, lamiere che si distruggono, viti che saltano, tubi che esplodono. A questo punto, mentre ritorno in me, apro gli occhi ma il rumore non sparisce. Non riesco a capire, mi guardo intorno ed è tutto tranquillo. Effettivamente è normale routine avevamo solo superato Metro  Bologna, dove i binari diventano come i graffi sulla lavagna che ti fanno venire i brividi e ti fanno abbracciare l’mp3 finché non finiscono. Se i binari fossero stati più silenziosi avrei sconfitto i leghisti e magari li avrei mandati su una barca bucata nel mediterraneo.

La mia battaglia vera, quella con l’Atac continua…Rebibbia arrivo!

Emiliano Tasso


[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/Betta_.jpg[/author_image] [author_info]Elisabetta Graziani, 28 anni, di Roma. Dottoranda in Storia Medievale, ama Boston, il calcio e le cose belle di ogni tipo (compreso Kevin Spacey).[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.