Atac ti sfido: prossimo treno fra 10 minuti

La vita del pendolare a Roma può essere a suo modo epica. Emiliano ce la racconta nel suo modo unico e molto romano e continuando a sfidare l’Atac, la famosa azienda dei trasporti di Roma.

Bando alle ciance, ecco a voi Atac ti sfido: prossimo treno fra 10 minuti.

Atac ti sfido: arrivare alla stazione e sentire “prossimo treno fra 10 minuti”, mi ha dato il presentimento di una Roma-Lido bella carica. Ho provato il leggero brivido di chi sa che sul treno bisogna essere tutti Leonida e tutti Massimo Decimo Meridio. Leggere poi dei forti rallentamenti sulla Metro B ha trasformato i brividi in reumatismi; i messaggi dei colleghi pendolari, che mi informavano della metro ferma, hanno reso i brividi broncopolmonite.
È indescrivibile il gonfiore e il terrore del pendolare che è conscio del dolore che lo aspetta sui mezzi pubblici romani, ma non mi farò scoraggiare, Atac, e continuerò a sfidarti fino al mio ultimo respiro perché credo nei mezzi pubblici.
Ispirandomi ad un collega vi dico: “Ci sará il giorno in cui il coraggio dei pendolari cederá, in cui non lasceremo più il posto a sedere ai vecchietti, in cui tutto il rame delle metro sarà rubato e si aprirà solo una porta su tre del treno, MA NON È QUESTO IL GIORNO!“.

Era l’altro ieri.

Emiliano 

Racconto del 27 gennaio 2015. True Story.

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/Betta_.jpg[/author_image] [author_info]Elisabetta Graziani, 27 anni, di Roma. Dottoranda in Storia Medievale, ama Boston, il calcio e le cose belle di ogni tipo (compreso Kevin Spacey). Per ardua ad Astra.[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.