Frontex, Mare Nostrum, Triton e i Migranti

Da tempo sentiamo parlare di FrontexMare Nostrum Triton, chiedendoci magari se il problema che, da anni oramai, attanaglia le coste italiane si possa ridurre ad un semplice nome o ad un semplice concetto. Soprattutto perché dietro a questi nomi si nascondono persone disperate e gommoni arenati: i migranti.

Migranti in Italia, per saperne di più:

Frontex è l’agenzia per la gestione della cooperazione internazionale riguardo le frontiere esterne degli stati membri dell’Unione Europea. Creata nel 2004 e in attivo da Ottobre 2005; ha sede a Varsavia e ha come principale obiettivo quello di promuovere la cooperazione dei Paesi europei di frontiera. Frontex quindi coordina gli stati membri nell’ambito di gestione e controllo delle frontiere esterne, fornisce assistenza ai servizi di pattugliamento e vigilanza, inoltre appoggia  gli stati membri in operazioni particolari come quelle inerenti al rimpatrio dei clandestini.

Mare Nostrum è stata un’operazione militare ed umanitaria creata dal Governo guidato da Enrico Letta il 14 Ottobre 2013 e iniziata ufficialmente quattro giorni dopo. Questa decisione è stata presa dopo il tragico naufragio, avvenuto all’inizio del mese (nella notte del 3 Ottobre 2013), che ha visto affondare a causa di un incendio una barca con a bordo circa 500 migranti, nei pressi dell’Isola dei Conigli, causando la morte di 366 persone. L’operazione aveva come obiettivo quello procedere ad un aumento dei controlli già attivi con il fine di garantire la salvaguardia della vita in mare e di assicurare alla giustizia coloro che lucrano sul traffico illegale dei migranti. Circa un anno dopo dall’avvio dell’operazione, il ministro degli esteri Alfano ha affermato che grazie a Mare Nostrum erano state recuperate diverse navi/gommoni, mettendo in salvo numerosi migranti, e arrestati diversi scafisti.

Triton nasce invece dalla necessità di cooperazione tra le due organizzazioni già esistenti, le citate Frontex e Mare Nostrum. Questa unione di forze nasce alla fine dell’estate 2014 a causa dell’aumento inarrestabile dei flussi migratori. La nuova organizzazione, appunto Triton, è ufficialmente in vigore dal 1 Novembre 2014, ha sostituito a tutti gli effetti le precedenti, vi partecipano 29 Stati Membri dell’UE, è finanziata con circa 2,9 milioni di euro al mese e prevede il controllo delle acque internazionali ma solamente fino a 30 miglia dalle coste italiane. Lo scopo principale della nuova organizzazione però è il controllo delle frontiere e non il soccorso.

In seguito alle morti di questi giorni, la notte del 9 febbraio a causa del freddo hanno perso la vita 29 persone, diverse autorità, tra cui il Commissario dei diritti umani al Consiglio d’Europa Nils Muiznieks, e Laura Boldrini, presidente della Camera ed ex portavoce dell’Alto commissariato dell’ONU per i rifugiati, hanno affermato che l’operazione Triton non è efficace né tanto meno concreta nella limitazione dei flussi migratori e nella salvaguardia delle vite umane.mare nostrum, frontex e triton-

C’è chi dall’alto dei suoi privilegi parla di morti inutili ed evitabili, ma nel concreto nessuno si preoccupa, o almeno sembra così, di affrontare realmente un problema che è diventato quasi una piaga sociale per le coste di Italia, Spagna e Grecia.  Le continue crisi politiche e sociali che dilaniano i paesi del Medio Oriente, l’ISIS in continua avanzata, non fanno altro che acutizzare le partenze di persone, di migranti che fuggono dalle difficoltà in cerca di un appiglio. Purtroppo e spesso incontrano invece la morte in acque gelide o una volta arrivati sulle coste di un paese “amico” vengono soccorsi, da volontari e militari che andrebbero ringraziati ogni giorno e ogni ora, poi lasciati in balia dei centri di accoglienza e abbandonati dalle autorità che vogliono risolvere il problema ma che non hanno mezzi efficaci e/o volontà per farlo. La migrazione è un fenomeno antichissimo, tutt’ora persone, giovani soprattutto, emigrano in nord Europa o nel mondo alla ricerca di un futuro migliore, ma le condizioni economiche e sociali sono di base molto diverse.

Mare Nostrum, Frontex e Triton? No, semplicemente persone.

Fonti:

  • www.ansa.it
  • europa.eu

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/fra.jpg[/author_image] [author_info]Francesca Cervelli, 26 anni, Laureata in Storia Contemporanea, Roma. Sogna un mondo migliore mentre prepara dolci, guarda telefilm e legge, sempre, anche le etichette dello shampoo sotto la doccia. !Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso!.[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.