Film candidati agli Oscar: Carol

Ci avviciniamo alla notte degli Oscar e nel cammino di avvicinamento all’evento più brillante di Hollywood vi parleremo, all’interno dei nostri Post Media, dei film in lizza per un premio che più ci hanno colpiti.

Inizieremo il nostro cammino tra i film candidati agli Oscar con Carol, pellicola di Todd Haynes basata sul romanzo The price of salt di Patricia Highsmith, che racconta la storia d’amore ambientata nella New York del 1952 tra Carol, un’incantevole e bravissima Cate Blanchett, e Therese, un’aspirante fotografa interpretata magistralmente da Rooney Mara.

Il film ci parla, con una delicatezza disarmante, del nascere e dell’accrescersi di un amore, della forza del desiderio che non si riesce e non si vuole arginare, della tenerezza delle attenzioni, della forza e del coraggio di due donne che scelgono di perseguire la pienezza di loro stesse e la loro serenità nonostante le proibizioni e l’ipocrita moralità di una società che non è in grado di ascoltare ciò che non riesce a capire.

Il film ricostruisce perfettamente gli anni Cinquanta e il pieno Maccartismo in ogni dettaglio, dall’ambientazione ai personaggi, ma non vuole dare insegnamenti per l’oggi: vuole solo raccontare un amore e le sue declinazioni allontanandosi con maestria dagli stereotipi e dalle trappole in cui si è caduti invece, ad esempio, ne La vita di Adele.

Un film forse troppo delicato e profondo per un’epoca che preferisce che le cose siano evidenti e crude, ma assolutamente da vedere anche solo per ingentilire l’anima e per comprendere che l’amore è amore.

Candidature (6):

Miglior attrice protagonista
Cate Blanchett, Carol

Miglior attrice non protagonista
Rooney Mara, Carol

Miglior colonna sonora originale
Carol (Carter Burwell)

Miglior sceneggiatura non originale

Miglior fotografia

Migliori costumi

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/Betta_.jpg[/author_image] [author_info]Elisabetta Graziani, 27 anni, di Roma. Dottoranda in Storia Medievale, ama Boston, il calcio e le cose belle di ogni tipo (compreso Kevin Spacey). Per ardua ad Astra.[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.