Gli anniversari del 2016 da non perdere

Anche se può sembrare tardi ecco i più importanti anniversari del 2016 che non dovete perdere assolutamente (o quantomeno che non potete ignorare).

Ok, ci troviamo quasi a metà anno però questo articolo andava fatto (è stato così anche per l’anno scorso           quando abbiamo parlato degli anniversari del 2015) quali sono gli anniversari del 2016 da non perdere? Eccone alcuni:

#1 400 ANNI DALLA MORTE DI WILLIAM SHAKESPEARE

Il più famoso scrittore e drammaturgo inglese (la Rowling ancora non sa darsi pace) morì ben 400 anni fa. Shakespeare, l’uomo che rivoluzionò la letteratura inglese dando inizio all’età dell’oro britannica, morì il 23 aprile 1616. Durante la sua breve vita (morì a soli 50 anni) produsse più di 154 sonetti e diede alla luce opere che ancora oggi sono attuali e soprattutto conosciute. Diciamo che di ragioni per celebrare questo vero e proprio genio ce ne sono a bizzeffe …

#2 GLI 80 ANNI DELLA GUERRA CIVILE SPAGNOLA

Nel 1936 ebbe inizio una delle più sanguinose guerre civili dell’età contemporanea, il conflitto che macchiò di sangue un’intera nazione e che fu il banco di prova della Seconda Guerra Mondiale: la Guerra Civile Spagnola. Un gruppo di generali, guidato dal futuro generale Franco, si rivoltò contro il nuovo governo della Seconda Repubblica Spagnola e diede iniziò alla guerra fratricida. Il simbolo più famoso di questi anni è sicuramente il dipinto di PicassoGuernica”, custodito nel museo Reina Sofia a Madrid, che per l’anniversario organizzerà eventi e ricostruzioni storiche.

#3 I 50 ANNI DELL’INDIPENDENZA DEL BOTSWANA

Il Botswana ha forse il miglior “lieto fine” tra le diverse evoluzioni politiche post coloniali africane. Il Paese conquistò l’indipendenza nel settembre 1966 ed è una delle poche realtà statali dell’Africa che ha mantenuto una certa stabilità politica ed economica, con tassi di corruzione bassi, se comparati con gli altri paesi. Se volete esplorare le meraviglie naturali di questo Paese fatelo quest’anno, quando la Nazione è in festa.

#4 100 ANNI DEL NATIONAL PARK SERVICE

Il National Park Service (NPL) è l’ente governativo statunitense che gestisce 59 dei più famosi parchi nazionali a stelle e strisce e quest’anno compie ben 100 anni. Sono 100 candeline molto importanti, in quanto alcuni di queste riserve naturali sono vere e proprie “superstar” (vedete Yellowstone). Se avete in mente un viaggio negli USA allora date un’occhiata al sito dell’ente per vedere quali sono gli eventi in programma.

100 anni national park service - anniversari 2016

#5 70 ANNI DEL FESTIVAL DI CANNES

Per gli amanti del glamour e delle passerelle (più che delle pellicole d’autore) il Festival di Cannes è un appuntamento imperdibile. E’ dal 1946 che a Cannes ogni maggio si incontrano celebrità, paparazzi e stalker e che il cinema viene celebrato in maniera pomposa; impossibile non inserire il settantesimo compleanno dell’evento tra gli anniversari del 2016 da non perdere. Ecco il programma di quest’anno.

50 anni di cannes-anniversari 2016

#6 I 200 ANNI DI FRANKESTEIN

Mary Shelley diede i natali ad una delle creature più spaventose, amate e temute di tutta la storia della letteratura. Se siete curiosi di conoscere la storia che c’è dietro il racconto allora date una letta qui: c’è di mezzo un vulcano che cancellò per un anno l’estate, una raccapricciante dimora in Svizzera e una sfida tra racconti horror.

#7 50 DALL’ALLUVIONE DI FIRENZE

Il 3 novembre 1966 l’Arno, uno dei simboli più amati di Firenze, “tradì” la sua città con le sue acque fangose che invasero il gioiello urbano rinascimentale devastandolo. Fu un momento drammatico per l’Italia ma, mai come allora, l’alluvione tirò fuori il lato migliore degli italiani:  migliaia di giovani giunsero da tutto il Paese per aiutare gli abitanti della città e mettere in salvo le opere d’arte degli Uffizi. Gli Angeli del Fango rappresentano uno dei momenti più alti della civiltà italiana.

#8 350 DAL GRANDE INCENDIO DI LONDRA

Continuiamo sulla falsa riga dei disastri: dopo l’alluvione di Firenze è il turno del Grande Incendio di Londra. Lo so non vogliamo deprimervi ma l’incendio segnò un’importante tassello nella storia della City. Il 2 settembre 1666 la capitale britannica bruciò per 4 giorni e tutto scaturì da un piccolo panificio (inizialmente la colpa fu data ai cristiani che di sicuro non hanno un buon rapporto con questo tipo di disastri). L’incendio fu una calamità ma anche un punto di svolta: dal 1666 Londra divenne un’altra città e furono gettate le basi per la metropoli moderna. Al Museum of London verrà organizzata una mostra proprio sul Grande Incendio.

#9 I CENTO ANNI DEL RISING DI DUBLINO

Durante la Pasqua del 1916 un manipolo di uomini si appostò davanti al General Poste Office, nel cuore di Dublino, per dichiarare la Repubblica d’Irlanda, totalmente indipendente dalla Gran Bretagna. Inutile dire che le autorità britanniche non la presero bene e che la capitale irlandese si trasformò in campo di battaglia per alcuni giorni. L’evento è stato festeggiato tra marzo ed aprile con parate militari e ricostruzioni storiche, ma per tutto il 2016 manifestazioni e celebrazioni non si conteranno; è l’anno giusto per visitare Dublino!

#10 I 75 ANNI DALL’ATTACCO DI PEARL HARBOR

Concludiamo questa top ten degli anniversari del 2016 da non perdere con uno degli eventi storici più famosi e controversi: l’attacco a sorpresa di Pearl Harbor. Gli americani sapevano dell’arrivo degli aerei giapponesi oppure no?!?!? I complottisti mondiali hanno costruito su questo quesito vere e proprie trame narrative e castelli in aria. A noi non interessa, però l’importante, in questo caso come non mai, è non dimenticare quanto la guerra possa essere atroce.


[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/Guinness-Man.jpg[/author_image] [author_info]Davide Diana, 27 anni, nato e cresciuto a Roma. Laureato in Storia e società e ora Freelance Blogger. Si definisce un Nerd atipico: ama i film, i fumetti, i videogiochi… ma sopra ogni cosa ama viaggiare. “Una volta ho provato ad essere normale… i peggiori 2 minuti della mia vita”.[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.