Rondini – poesia di Guido Catalano

L’aria sa di fiori, di sole e di cielo. E’ primavera, lasciamoci travolgere da questa poesia di Guido Catalano: Rondini

Rondini – poesia di Guido Catalano

Da quando ho girato la sedia
vedo le rondini
ho impiegato 3 anni a capire
che bastava
girare
la sedia

prima
vedevo solo muro
ora
cielo
tetti
comignoli
le incredibili gru colorate
e tutte queste rondini
che fendono velocissime
urlano stridenti
lame impazzite volanti

come ho fatto?
tre anni di muro
e bastava girare la sedia

chissà
cos’altro sto sbagliando
oltre le rondini, dico
oltre il cielo, i tetti
chissà cos’altro

e quanto tempo impiegherò a capire
che non
ti dovevo
lasciare
andare

ho scoperto
che le rondini
mi fanno
una paura
da morire.

 

Fonte:

 

http://www.guidocatalano.it/?p=1401

Main photo by Pixabay 


 

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/FC-.jpg[/author_image] [author_info]Francesca Cervelli, 27 anni, Laureata in Storia Contemporanea, Roma. Sogna un mondo migliore mentre prepara dolci, guarda telefilm e legge, sempre, anche le etichette dello shampo sotto la doccia. “Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso”.[/author_info] [/author]

Una risposta a “Rondini – poesia di Guido Catalano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.