I parchi meno conosciuti di Roma: verso sud

Con la primavera torna sempre la voglia di lunghe camminate nel verde. Ho deciso quindi di sacrificarmi per voi ed andare a scoprire gli angoletti più segreti della mia città, i parchi meno conosciuti di Roma, perché possiate trarne ispirazione per le vostre gite fuori porta.
Ve ne parlerò per quattro settimane, ogni settimana un parco diverso.

Prima uscita tra i parchi meno conosciuti di Roma: Parco di Decima Malafede

2015-04-05 19.19.45

 

Partiamo con il primo punto: la Riserva Naturale di Decima Malafede è GIGANTE. Ha come confine ovest la Pontina ed è ubicata qualche chilometro a sud del GRA (uscita Laurentina o Pontina). Date un’occhiata alla mappa qua sotto.

 

La Riserva offre moltissimi percorsi ed escursioni, guidati e non, anche appositamente pensati per bambini, insieme alla possibilità di percorrere lunghi tratti in bici. I sentieri sono segnati ma non particolarmente ben battuti, quindi se siete in vena di camminare indossate scarpe da escursione, mentre se pensate di andare in bici, optate per una mountain-bike.

Il percorso che mi sono limitata a fare l’ultima volta che ho visitato la Riserva è quello che si raggiunge dalla Pontina in macchina sino all’agriturismo, lungo Via Valle di Perna, per poi proseguire a piedi per una quarantina di minuti a passo lento in direzione sud, attraverso valli con l’erba ancora non tagliata e verdissima delle piogge dell’inverno.

Insomma è vera campagna romana che sopravvive all’espansione urbana.

Altri percorsi sono quelli che conducono a Trigoria a piedi – anche se vi dovrete “inventare” il percorso per raggiungerla – oppure in bici, lungo Via Casale della Caccia, dalla Pontina Vecchia a via di Trigoria.

Nei dintorni ci sono anche (poche) tracce della presenza umana: un’antica chiesetta, ormai sconsacrata, il castello di Decima con la sua torre diroccata e qualche villa.

L’agriturismo Agricoltura Nuova, infine, è la meta perfetta per concludere la vostra escursione: oltre a riposarvi e rifocillarvi dalla fatica, presso l’agriturismo si possono comprare latte, formaggi, salumi e tagli di carne lì prodotti, secondo tecniche controllate, e continuare così a gustare un po’ di campagna autentica anche nel cuore di Roma.

Si conclude qui la nostra prima passeggiata insieme per i parchi meno conosciuti di Roma. Vi lascio il sito di Roma Natura, l’Ente che gestisce la riserva, e vi auguro splendide giornate, di sole e cammino.

Chiara
@chiaraquellache
IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.