inSERIEtA’: godo… ed è solo la prima

inSERIEtA’: la prima rubrica di calcio fatta da chi di calcio non ne capisce un’acca.

Seguo con passione il campionato di Serie A dal 2010, ancora non ho ben chiara la regola del fuorigioco e tendo ad essere un tantino di parte, però visto che su internet ognuno dice la sua, allora chi sono io per stare zitto e recluso in un angolo?!?!?
Fatte le dovute premesse (che spero vi abbiano fatto capire il tono della rubrica) iniziamo a blaterare di pallone.

Ecco come vede il campionato di Serie A un troll della rete.

GODO COME UNA LICEALE CHE NON E’ STATA INVITATA AL BALLO DI FINE ANNO IL GIORNO DOPO CHE UN ASTEROIDE HA COLPITO LA SCUOLA UCCIDENDO TUTTI!

Perché???

Ora ve lo spiego!

Godo quando tutti i pronostici se ne vanno a farsi friggere, un po’come la reputazione di Roma dopo il funerale del padrino Casamonica.

Godo quando quelle che dovrebbero fare la voce grossa si ritrovano a chiappe in terra, stordite più di un’astemia dopo che ha folleggiato per una notte intera in giro per i pub di Dublino la notte di San Patrizio.

Godo soprattutto se, dopo due mesi e mezzo di sparate giornalistiche, i cronisti si rimangiano quello che hanno sostenuto soltanto qualche ora prima, con la famelica coerenza tipica di un Galeazzi invitato a Masterchef nel ruolo di giudice.

E NON GODO SOLO IO

Penso che stia godendo un po’ anche Lotito; voglio dire, alla fine non aveva tutti i torti sul Carpi e sul Frosinone. E’ vero che stiamo solo alla prima di campionato, ma le neo-promosse hanno già fatto i duri conti con la realtà della Serie A. Povero Claudio, tutti gli vanno contro, neanche si trovasse a guidare contromano sul Grande Raccordo Anulare, se solo si impegnasse un po’ di più nel curare la sua immagine pubblica e meno negli impicci di Lega!!!

Sicuramente ieri ha goduto anche Berlusconi in qualche camera da letto di Milano (ma il Milan non c’entra nulla).

Ha goduto inizialmente anche Stramaccioni, quando ha visto il risultato della partita allo Juventus Stadium, poi però è sopraggiunta una triste mestizia quando ha capito che quella in bianco e nero non era la sua ex squadra.

Sta godendo sicuramente l’Inter non solo per la sua vittoria ma per lo storico capitombolo della Juve (non perdeva allo Stadium da due anni e mezzo e alla prima giornata da 30 anni); tanti complimenti alla squadra di un Mancini sempre più brizzolato (non ci credeva neanche lui alla fine) che è riuscita a disinnescare la strategia di Reja basata sull’ 11 – 0 – 0.

Ha goduto la curva dell’Hellas che a fine partita, con tanto spirito goliardico, ha cantato alla squadra aversaria “Vincerete il tricolor”. Di tutta risposta Garcia ha richiesto dei nuovi rinforzi: un difensore nuovo, un centravanti, un massaggiatore, un regista, uno sceneggiatore, un piazzista e un soprano della Scala. Povero Sabatini, tra poco dovrà mettersi a fabbricare in laboratorio giocatori, oppure potrebbe andare a cercare le Sfere del Drago per esprimere il desiderio di far tornare Totti all’età di 20 anni…

Godono tutti i ristoranti di Genova dopo che hanno visto di nuovo in campo a Marassi Cassano. Non basteranno tutti i Ticket Restaurant delle pubbliche amministrazioni italiane per saziarlo a dovere, e neanche tutti i gol che la Samp ha rifilato al povero Carpi ieri sera.

A questo proposito gode Zenga, che finisce di mangiare l’anguria e prenota il panettone (se Cassano non se lo mangia prima).

E infine godono la Dea Bendata e lo Spirito Agonistico. Questo inizio imprevisto scuote gli animi delle grandi e dei tifosi: tutte quelle che avevano fatto un gran bel pre-campionato hanno perso o pareggiato malamente (Roma, Juve, Milan e Napoli) mandando a farsi benedire la preparazione calcistica di cronisti e giornalisti. Questo inizio fa ben sperare in un campionato con più protagonisti, un campionato diverso dagli ultimi 4 anni.

Quindi, in fondo, dovremmo godere un po’ tutti o sbaglio?!?!

La foto del giorno:

Fiorentina Milan
Lo stop immagine del fallo che ha procurato il calcio di punizione con il quale la Fiorentina ha segnato la sua prima rete. Milan poco cinico, quasi machiavellico si è lasciato travolgere facilmente da una Fiorentina infervorata.

 

Le migliori della settimana:

  • Lazio: ottimo esordio, peccato per la Curva Nord in costante contestazione con il mondo (neanche Scott Pilgrim è così ostinato).
  • Inter: dite a Mancini di tingersi i capelli, per il resto davvero una buona prestazione.

Le peggiori della settimana:

  • Juventus: Allegri è coerente, ha infranto ogni record, doveva per forza perdere la prima in casa dopo 30 anni…
  • Milan: la squadra di Inzaghi ha ancora molta strada da fare. Cosa?!?! Hanno esonerato Inzaghi a giugno?!?!? Mi devo essere perso qualcosa…

Foto di copertina: Leonora Giovanazzi by Flickr

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/Guinness-Man.jpg[/author_image] [author_info]Davide Diana, 26 anni, nato e cresciuto a Roma. Laureato in Storia e società e ora Freelance Blogger. Si definisce un Nerd atipico: ama i film, i fumetti, i videogiochi… ma sopra ogni cosa ama viaggiare. Una volta ho provato ad essere normale… i peggiori 2 minuti della mia vita.Content goes here[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.