Justo Gallego: ex monaco da 50 anni costruisce la propria cattedrale

Giusto Gallego Martinez è un ex monaco spagnolo che da 50 anni sta costruendo la propria cattedrale a Mejorada del Campo

Cathedral_of_Justo_Gallego

Justo Gallego è un “ex monaco” spagnolo che ha dedicato la sua intera esistenza alla costruzione—ancora in corso—di un’imponente cattedrale vicino a Madrid. 

Tutto inizia nel 1963 quando Justo Gallego, abbandonato il monastero di Santa Maria de Huerta prima di prendere i voti a causa di una grave malattia, Martínez decide di dover fare qualcosa per ringraziare Dio dopo l’avvenuta guarigione.
Pur non possedendo una laurea in architettura o competenze edili, Gallego inizia a costruire l’edificio su un terreno ereditato dalla famiglia.

La cupola è gigantesca e raggiunge un’altezza di oltre 40 metri. Ad aiutarlo, di tanto in tanto, sono accorsi i suoi sei nipoti e alcuni specialisti che ha pagato sempre di tasca propria affittando o vendendo dei terreni ereditati o con delle donazioni ricevute. I materiali usati sono per la maggior parte scartate da fabbriche nelle vicinanze. Il progetto non esiste, come dice Justo: è stato sempre nella mia testa.

Oltre a diverse troupe di giornalisti, migliaia di persone ogni anno arrivano per visitare la cattedrale ancora in costruzione.

Per sapere di più –>https://it.wikipedia.org/wiki/Justo_Gallego_Mart%C3%ADnez


[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/FC-.jpg[/author_image] [author_info]Francesca Cervelli, 27 anni, Laureata in Storia Contemporanea, specializzata in Cooperazione e Diritti Umani, Roma. Sogna un mondo migliore mentre prepara dolci, guarda telefilm e legge, sempre, anche le etichette dello shampo sotto la doccia. “Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso”.[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.