La storia dei terremoti in Italia contro i “complottisti”

L’Italia è un territorio ad alto rischio sismico, lo è sempre stato e lo sarà sempre. Numerosi sono stati i terremoti che hanno caratterizzato la nostra memoria e gli ultimi eventi ancora scuotono la terra,  il nostro umore e il nostro futuro. La storia dei terremoti in Italia ha origini millenarie e non saranno di certo i complottisti a cambiarla.

La storia dei terremoti in Italia

L’Italia come la conosciamo oggi ha qualche decina di milioni di anni e tra qualche altra decina di milioni di anni non esisterà più.

Non sono io a dirlo, o i maniaci da tastiera, ma la storia e la geologia. Ne abbiamo sentite veramente troppe da Agosto, dopo il terremoto di Amatrice, Accumoli e Arquata. C’è sempre chi perde l’occasione per stare zitto e seminare terrore psicologico, come se non ce ne fosse già abbastanza. Dai semplici utenti dei social Network ai parlamentari perseguitati dai complotti politici e naturalistici.

I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli. La tv aveva promosso lo scemo del villaggio rispetto al quale lo spettatore si sentiva superiore. Il dramma di Internet è che ha promosso lo scemo del villaggio a portatore di verità.

Le parole di Umberto Eco, in questo contesto, assumono un significato ancora più forte.

Vi lascio con un video, che è solo una parte di un intervento di esperti. Franco Mele descrive l’attività sismica in Italia partendo dai terremoti storici, per finire con gli ultimi anni di dati strumentali rilevati dalla Rete Sismica Nazionale.


Roma
IT

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.