“Lacrime di sale”: il libro scritto da Bartolo, protagonista di Fuocoammare

Pietro Bartolo è il medico che da 25 anni accoglie i migranti a Lampedusa; li cura ma soprattutto li ascolta. Bartolo è anche protagonista di Fuocoammare, il documentario scelto come film rappresentante l’Italia per l’Oscar al miglior film straniero 2017. Lacrime di Sale è il suo libro.

Lacrime di Sale

Il Libro parla di un ragazzo cresciuto in una famiglia di pescatori, che si è duramente battuto per cambiare il proprio destino e quello della sua isola. Non dimenticando le difficoltà passate, il ragazzo ha deciso di vivere in prima persona quella che è stata definita la più grande emergenza umanitaria del nostro tempo.

fuocoammare-oscar-2017Bartolo, che dal 1991 è affianco dei migranti occupandosi del poliambulatorio dell’isola, è anche protagonista di Fuocoammare, documentario del 2016 diretto da Gianfranco Rosi, premiato nello stesso anno con l’Orso d’oro per il miglior film al Festival di Berlino. Il documentario ha per oggetto l’isola di Lampedusa e gli sbarchi di migranti che la interessano. Lo scorso 26 settembre il film è stato scelto come film rappresentante l’Italia per l’Oscar al miglior film straniero 2017.

Lacrime di sale è un pugno nello stomaco, narra cose che nessun articolo di giornale e immagine televisiva potrà mai narrare, e ti inchioda alla tua coscienza. Le sofferenze del medico Pietro Bartolo, il suo senso di impotenza (qualche volta), la sua rabbia (sempre), il suo smarrimento sono così autentici da diventare i tuoi. Come la sua gioia e il suo stupore di fronte all’invincibile forza della vita.

P. Bartolo, Lacrime di sale. La mia storia quotidiana di medico di Lampedusa tra dolore e speranza., Mondadori, 2016.

Fonti:

liberiamo.it

ibs.it


 [author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/FC-.jpg[/author_image] [author_info]Francesca Cervelli, 27 anni, Laureata in Storia Contemporanea, specializzata in Cooperazione e Diritti Umani, Roma. Sogna un mondo migliore mentre prepara dolci, guarda telefilm e legge, sempre, anche le etichette dello shampo sotto la doccia. “Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso”.[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.