Lasciarsi ai tempi di Facebook

Lasciarsi ai tempi di Facebook: cosa succede sui social quando due persone si lasciano? Andiamo a vedere come Facebook ha cambiato il modo di lasciarsi e come anche la fine di una storia d’amore dalla dimensione privata sia passata a quella pubblica.

L’avvento dei social ha cambiato soprattutto il modo di tessere relazioni sociali e sentimentali: non ci si incontra più in pub o locali, ma su chat e siti, in alcuni casi estremi le persone mettono in piedi vere e proprie relazioni virtuali. Se oggi sono cambiate le modalità d’incontro, figuriamoci quelle di separazione!

Oggi, quando due persone che condividevano una storia si lasciano, il principale palcoscenico dove si consuma la rottura e separazione diventa Facebook. Già, proprio il “Libro delle Facce” a noi tanto caro, diventa il mezzo per eccellenza dove sfogarsi e trovare consensi.

Abbiamo visto come Twitter e Facebook vengano usati spesso per sbrogliare matasse e togliersi sassolini dalle scarpe più o meno grossi: persino vip e personaggi pubblici usano le piattaforme social per mandarsele a dire, come con la diatriba a distanza tra Fedez e La Russa, o tra Fedez e Salvini (Fedez non te le manda mica a dire!!!). In molti insomma fanno uso sbagliato del “nobile” mezzo dei social che dovrebbe veicolare informazioni e fatti, e invece trasporta una valanga di insulti.

Se lo fanno i vip figuriamoci le “persone comuni”. Soprattutto le nuove generazioni che vivono sempre più la propria vita sentimentale sui social: foto insieme, profili condivisi, tag, video romantici e molto altro. Quando però i nodi vengono al pettine allora scoppia il pandemonio. Ecco cosa succede …

LASCIARSI AI TEMPI DI FACEBOOK: LE FASI

Fase 1: bloccare o no?

La prima fase è quella del dilemma dei dilemmi: “devo bloccare il profilo dell’ex oppure lasciarlo attivo e spiarlo di nascosto?

Questa è forse la decisione più dura da prendere: bloccare il nostro ex partner equivale a cancellarlo dalla nostra vita, proprio perché ormai il peso dei social ha raggiunto livelli tali da influenzarci in modo pesante. Voi di solito cosa fate in questi casi??? La scelta che fa la maggior parte della gente è una via di mezzo. Si blocca o rimuove dagli amici l’ex (dimostrando di essere tutto di un pezzo), ma consci del fatto che, su Facebook, tutti sono spiabili in altri centinaia di modi.

Georg Orwell docet:Spiare ex su facebook

IL GRANDE FRATELLO VI GUARDA

Fase 2: lo sfogo

La seconda fase è quella dello sfogo. Le vostre bacheche, per la gioia di amici e conoscenti, si riempiono di frasi che inneggiano alla vostra capacità di superare il dolore e le difficoltà, di aforismi sui cuori spezzati e sugli amori finiti, di video musicali che solo per voi hanno senso e infine di frecciatine che in pochi dovrebbero cogliere (ma non è così) nei confronti dell’ex.

E poi scoppia l’ultima fase, quella della GUERRA DELLE FOTO.

Fase 3: la Guerra delle Foto

Dopo questa serie di alti e bassi si arriva al clou. Visto che su Facebook siamo tutti spiabili la tentazione di spiare la bacheca del nostro ex ci porta a commettere l’errore degli errori: digitiamo il suo nome, apriamo la bacheca e cosa vediamo??? La sua foto con amici/che mentre beve, balla e folleggia!

Ed ecco che inizia la guerra: entrambi (visto che si spiano reciprocamente) pubblicano foto e video dove si divertono ed escono per locali, foto dove sono circondati da belle/i ragazze/i, video di serate in discoteca e via dicendo. Tutto per la felicità di conoscenti e amici costretti a vedere scorrere sulla propria home foto palesemente pubblicate per far ingelosire l’ex.

Lasciarsi su Facebook

Questa è la fase finale; bene o male dopo questo punto si inizia a superare il “lutto” da relazione e si torna ad usare Facebook per motivi meno futili (ma non più seri!). Inutile dire che ci siamo passati tutti bene o male. Ma a conti fatti, sapete chi sono le vere vittime di questa guerra sui social??? Chi è costretto a sorbirsi queste menate post relazione! Ok, oggi siamo tutti iperconnessi e collegati tra noi, ma per quale motivo devo vedere ovunque post e frecciatine che riguardano la vostra vecchia relazione (anche se a volte è molto divertente); i panni sporchi si lavano in famiglia, allora compratevi una diavolo di lavatrice e chiudetevi in bagno a fare il bucato!!!

Siete d’accordo con questa riflessione? Secondo voi esistono altre fasi da superare sui social all’indomani della rottura??? Fateci sapere …

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/Guinness-Man.jpg[/author_image] [author_info]Davide Diana, 26 anni, nato e cresciuto a Roma. Laureato in Storia e società e ora Freelance Blogger. Si definisce un Nerd atipico: ama i film, i fumetti, i videogiochi… ma sopra ogni cosa ama viaggiare. Una volta ho provato ad essere normale… i peggiori 2 minuti della mia vita.Content goes here[/author_info] [/author]

Una risposta a “Lasciarsi ai tempi di Facebook”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.