Ora dimmi di te. Lettera a Matilda – Camilleri e la tenerezza di un bisnonno

Andrea Camilleri, non si fa ostacolare dalla sua oramai completa cecità, anzi, detta con fervore una lettera alla sua pronipote Matilda come quasi un atto finale di vita e di amore. 

Ora dimmi di te. Lettera a Matilda

“Matilda mia ho imparato pochissime cose e te le dico”.

Inizia, più o meno così, questo racconto appassionante di cento pagine circa.

Una mano tesa tra passato e futuro, di un bisnonno che vuole lasciare un’impronta nella vita delle prossime generazioni, in questo caso quelle a lui più care.

Pagine che scorrono veloci, non mi capitava dal almeno un anno di leggere un libro in due giorni. Andrea Camilleri, una vita tutt’altro che vuota e lineare, ha scritto più di 100  libri, riesce con facilità a raccontare il suo vissuto senza mai perdere il filo del periodo storico in cui vive. Ogni tanto c’è qualche digressione improvvisa, ma è piacevole, è come se il narratore fosse presente e abbia un lampo di memoria da non poter tralasciare.

Ora dimmi di te è come una lettera lunga una vita che tutti nipoti e figli, forse, vorrebbero ricevere.
Mentre scrivevo la mia seconda tesi mio nonno ci ha lasciati. In realtà ci ha lasciati proprio nel momento di un ravvicinamento. Gli ultimi giorni trascorsi ho volutamente ritagliarmi degli spazi per discutere con lui l’argomento su cui stavo facendo ricerca da almeno un anno e che aveva un filo conduttore con eventi del secondo dopo guerra, periodo da lui vissuto direttamente e intensamente. Mi sarebbe piaciuto, da storica e da nipote, ascoltare le sue esperienze e il suo punto di vista sul 900. Siamo rimasti al 1945.

Questo libro forse ha colmato quel vuoto, anche se Camilleri e mio nonno hanno svolto una vita totalmente diversa, ma sono quasi sicura che la narrazione dei nonni si somigli in qualche modo. Spero possiate sentire anche voi passione e tenerezza, sensazioni che mi hanno accompagnato durante la lettura.

Insomma, un libro che consiglio vivamente, magari anche come regalo di Natale.

Data Quality - Amnesty International
IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.