Amen di Gabbani in un Sanremo Arcobaleno

Per quanto si scelga di non omologarsi all’attualità e ai media, alla fine di Sanremo ne parli. Non è un dovere, anzi, ne parlo perché quest’anno Sanremo (o meglio Sanremo Arcobaleno) l’ho seguito di più del solito e ha fatto clamore di più del solito. I vincitori assoluti sono gli Stadio con Un giorno mi dirai, il podio dei giovani se lo è aggiudicato Francesco Gabbani con il brano Amen.

La maratona social ha visto, per l’intera scorsa settimana, protagonista gli hashtag Sanremo2016 e SanremoArcobaleno. 
E’ stato un Festival comico e leggero, ma allo stesso tempo impegnato. Le canzoni in gara sono state accompagnate da un silenzioso sostegno alla legge sui diritti civili (alcuni cantanti, ospiti e non, si sono esibiti con gadget arcobaleno) e da ospiti importanti come Ezio Bosso, artista illustre afflitto dalla SLA, e Nicole Orlando atleta paralimpica.

E’ stato dunque, almeno ai miei occhi e al di là delle critiche sempre presenti, una manifestazione più attuale delle altre e più, almeno in apparenza, sincera delle altre.

E mi piace pensare che, se in questo Sanremo Arcobaleno abbia vinto una nuova promessa della musica con una canzone intitolata Amen, forse questo Paese ha ancora qualche speranza.
Ovvio che le leggi le fa ancora lo Stato e che la maggior parte delle persone che abitano l’Italia sono ancora lontane anni luce dal progresso o dall’accettare che la società non sia più quella di 50 anni fa ma, sempre secondo me, la scorsa settimana, è stata una settimana di speranza.

Sarò una sognatrice nata? Può darsi, ma è quando si inizia a non sognare più che iniziano i veri guai.
Vi lascio con Amen di Francesco Gabbani.

Main Photo by Web – la nazione


 

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.ilpostgiusto.com/wp-content/uploads/2015/01/FC-.jpg[/author_image] [author_info]Francesca Cervelli, 27 anni, Laureata in Storia Contemporanea, Roma. Sogna un mondo migliore mentre prepara dolci, guarda telefilm e legge, sempre, anche le etichette dello shampo sotto la doccia. Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso.[/author_info] [/author]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.